Futuro miliardario per la stampa 3D industriale

Interessantissimo rapporto redatto da SmarTech Markets in merito al mercato dell'automazione della produzione con l'ausilio della stampa 3D, a cui viene attribuito la possibilità di raggiugere il valore  di 11,2 miliardi di dollari entro il 2027.


Secondo tale analisi il futuro delle stampanti 3D sarà sempre più orientato a una trasformazione che le porterà ad essere utilizzate da protagoniste di tante linee di produzione digitale di massa e, quindi, non più solo, come all'origine, quali strumenti realizzativi di prototipi.


Tale previsione fa si che si possa pensare come l'automazione dell'additive manufacturing costituisca un mercato che crescerà con un CAGR (tasso annuo di crescita compostodel 36% rispetto al livello del 2017 (518 milioni di dollari), raggiungendo così gli 11,2 miliardi entro il 2027.


L'analisi di SmarTech riguarda le stampanti 3D a polimeri e metalli automatizzate, sistemi di post-elaborazione e dispositivi robotici, con particolare riguardo ai sistemi di workflow, robotica, elettronica e software.


Quanto sopra presuppone che, nell'ultimo biennio, in cui vi è stata questa costante evoluzione della stampa 3D verso una produzione industriale di massa, tutti i principali OEM di stampanti 3D industriali abbiano iniziato a prestare attenzione all'integrazione dei loro sistemi in linee di produzione con automazione.


A seguito di ciò, il mercato dei sistemi automatizzati di additive manufacturing a polimeri dovrebbe raggiungere i 3,18 miliardi di dollari entro il 2027 con il 45,6% di CAGR dal 2017, mentre i sistemi di automazione con metallo dovrebbero raggiungere    i 3 miliardi di dollari entro il 2027, con un incremento del CAGR del 32,4% rispetto ai dati del 2017.


Quanto sopra significa che nel prossimo futuro ci sarà una tendenza, in ambito aziendale, a creare sempre più incisive sinergie tra elemento umano e macchinari, tra semplificazione e robot, con particolare attenzione a quelli modulari a ai sistemi robotici che potranno essere venduti a prezzi molto interessanti.

Con riferimento, poi, al software di automazione dell'additive manufacturing con metalli, è prevista una crescita dei ricavi annuali sino al 2027, di 353 milioni di dollari, pari a un CAGR del 25 %. 


Per concludere, dall'analisi di SmarTech, si prevede che il software di automazione dell'additive manufacturing a polimeri dovrebbe raggiungere  i 172 milioni di dollari di vendite annuali, con un CAGR del 29,5% tra il 2017 e il 2027.

Scrivi commento

Commenti: 0